lunedì 24 settembre 2012

Niklas Axelsson

Niklas Axelsson - Ricordo del Giro di Lombardia 2000
L'ultima immagine da ragazzo. Ho sempre considerato il Lombardia del 2000 come la corsa vissuta sul confine d'un grande cambiamento della mia vita. Dagli studi, al militare: quei 10 mesi di transizione che, in qualche modo, avrebbero segnato profondamente episodi e scelte sccessive. L'anno dopo, la stessa corsa l'avrei vissuta dall'altro capo del mondo sullo schermo d'un computer, collegato ad un forum. L'inizio d'una nuova era. Ma quell'edizione, quella del 2000 di Rumsas, fu una delle più belle, con il povero Axelsson, tradito dalla ruota posteriore. Fu l'ultimo Lombardia vissuto con il mio caro amico Romolo, l'unico che sopportava il mio nervosismo a ridosso del passaggio dei corridori. Con lui era magica la via del ritorno verso casa.  

3 commenti:

Pedale.Forchetta ha detto...

Bella storia.

Alessandro Federico ha detto...

e sabato sarà ancora una volta una nuova storia.....

Pedale.Forchetta ha detto...

La tensione comincia ad aumentare! Caricare le pile delle macchine, i vestiti, ma pioverà? Finalmente ci vediamo, speriamo di fare delle belle foto... Ahaha a presto!