sabato 1 settembre 2012

Settembre

La meravigliosa fotografia è di CiclistaperCaso del Forum dello Scalatore
E' così che nel nostro incedere ci imbattiamo nel sordo rumore del tuono. Quasi all'improvviso. Siamo stati colti da questa novità, ed il cielo diventa subito cupo. La strada è nostra amica, ma la pioggia la renderà viscida; si torna verso casa. I raggi del sole filtrano tra le altissime nuvole che dominano ormai la scena. Casa è lontana, ci siamo spinti oltre in questo viaggio, senza accorgerci che il tempo stava passando. Adesso ci attende il rapido rientro. Prima della pioggia, forse, prima del suo odore. 

2 commenti:

Pedale.Forchetta ha detto...

Sarà che è il mese del mio compleanno ma settembre per me è il mese più bello dell'anno.

Più la poesia:
Settembre, andiamo. E' tempo di migrare... :)

alefederico ha detto...

...ora in terra d'Abruzzo i miei pastori...
me la recitava sempre mia madre...
è il mese della nascita di mio figlio, è il mese del rientro alla normalità, delle ultime bellissime giornate d'estate.
hai proprio ragione, il più bello dell'anno!