lunedì 12 marzo 2018

In viaggio con papà

Kyrienka tira il gruppo sul Sassotetto (foto di Mario Federico)

La fotografia di quest’oggi è stata scattata da mio figlio Mario, di 6 anni, che sabato scorso ha seguito per la prima volta una corsa assieme a me, ed a cui ho affidato la reflex con il grandangolo per poi scoprire che, sebbene la fotocamera sia quasi più grande di lui, ha grande talento nell’inquadrare i corridori.

C’è un ricordo di tanti anni fa che mi ha portato sino a qui. Un viaggio in auto con mio padre, in un posto che non saprei dire, in un tempo che non saprei dire, ed il ricordo di un istante, di una caramella alla liquerizia e di uno sguardo emozionato. Credo fosse il primo viaggio da solo con mio padre; altrimenti perché ricordarlo. Sono passati quasi quarant’anni e la Tirreno Adriatico sta giungendo rapida e colorata, c’è mio figlio, che ho convinto a venire con me dietro la corsa. Diffidente al primo passaggio, timido quando incontriamo Francesco ed Iraia, entusiasta quando a Gualdo si fa vivo l’elicottero, socievole quanto facciamo nuovamente gruppo con gli amici, ed emozionato tra la neve del Sassotetto, mentre i corridori ci passano accanto e lo guardano incuriositi mentre lui li inquadra, senza perdersene uno. Poi risaliamo in macchina e pensiamo alla strada del ritorno ed è in quel attimo che sempre appare alle corse, quando sai che tutto è finito e già i ricordi lavorano nel subconscio, che lui mi dice di essere stato bene. I suoi occhi che sognano sono la mia soddisfazione e la fine di un viaggio cominciato tanti anni fa.

noi due sabato scorso

1 commento:

Ika Oka ha detto...

bellissimo e commovente, le foto di Mario mi hanno lasciata strabiliata e a dirla tutta anche il fatto che tu abbia affidato a lui la tua preziosa macchina fotografica ahahah